Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Più servizi digitali e meno filiali

rassegna stampa svedese assosvezia servizi digitali banche chiusura filiali

La rivoluzione digitale svuota le banche e in Svezia circa il 40% delle filiali ha chiuso in conseguenza all’ascesa dei servizi virtuali. Oggi su 1400 agenzie dei principali istituti di credito ne sono rimaste 889 sparse per il Paese. “Da una decina d’anni gli istituti di credito più importanti stanno modernizzando e snellendo i vecchi processi per arrivare a soddisfare le esigenze dei clienti sempre più digitali” spiega Johanna Kull, portavoce della banca online Avanza. Tuttavia secondo il sondaggio dello Svenskt kvalitetsindex gli utenti non sono preparati all’idea di non avere una sede fisica dove incontrare degli operatori nel caso in cui dovessero averne bisogno. “Lo sportello è ancora considerato come un simbolo di solidità” spiega Anders Bouvin, AD presso Handelsbanken, notando come per alcuni servizi più complicati tipo i prestiti e i mutui o i prodotti finanziari, la maggioranza dei correntisti preferisca un incontro in filiale.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: