Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Habemus premier

habemus premier governo svedese Stefan Löfven rassegna stampa assosvezia

“Questo mandato non sarà una passeggiata” ha ammesso venerdì Stefan Löfven dopo aver ricevuto per la seconda volta l’incarico come primo ministro sbloccando lo stallo che da quattro mesi paralizzava il mondo politico svedese. Per la conferma è stato necessario che votassero contro il premier rieletto meno della metà dei parlamentari, un risultato raggiunto grazie all’astensione dei Liberalerna, del Centern e del partito di sinistra Vänstern che hanno portato i voti favorevoli a 192 contro le 153 lucine rosse dei Moderaterna, Kristdemokraterna e Sverigedemokraterna. “È la coalizione degli ignavi” ha commentato Ulf Kristersson dei Moderaterna criticando aspramente una politica del compromesso che vede riuniti i socialdemocratici e i verdi, insieme al partito di centro e dei liberali, che nella scorsa legislatura erano all’opposizione. “Se tutti fossimo restati fermi sulle nostre posizioni il Paese sarebbe ancora senza un governo” ha concluso Stefan Löfven preparato alle difficoltà di guidare una coalizione con una base ampia, mettendo in conto più di qualche compromesso pur di scongiurare un governo in balia del partito di ultra destra.

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi: