Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Corona debole chiama turismo forte

rassegna stampa svedese assosvezia corona debole turismo forte incremento

La Svezia non uscirà presto dalla lunga fase dei tassi negativi che vede crollare la corona contro l’euro ai minimi dal 2009. Dalla fine della scorsa estate fino all’inizio di aprile il prezzo dell’euro è aumentato di 1 SEK. Negli ultimi cinque anni anche il dollaro, la sterlina e la corona danese hanno aumentato il loro valore rispetto alla valuta svedese. Tuttavia se da un lato gli svedesi perdono in potere di acquisto all’estero, dall’altro significa vacanze più economiche per i turisti che decidono di visitare la Svezia. La crescita dell’interesse dei Paesi con una valuta più forte risulta evidente nelle statistiche. Nel 2017 il flusso turistico proveniente dalla Germania, dalla Danimarca e Regno Unito dominava la classifica stilata dal Tillväxtverket relativa ai soggiorni stranieri in territorio svedese per un totale di 16,2 milioni pernottamenti. “Che la Svezia sia diventata una meta turistica popolare non dipende esclusivamente dalla corona debole. La sua natura incontaminata e il suo fascino folkloristico restano i principali fattori d’attrazione” puntualizza Lotta Braunerhielm, docente di geografia e scienze del turismo dell’università di Karlstad.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: