Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Smart mobility nelle smart cities

rassegna stampa svedese assosvezia smart mobility smart cities sunfleet carsharing

In Svezia la mobilità sostenibile piace. Il car sharing, ovvero il servizio che permette di usare un’auto pagando per il tempo in cui la si usa, va per la maggiore e sta rivoluzionando il concetto di spostamento all’interno delle città. La flotta svedese più diffusa è quella della Sunfleet con 1600 auto in 50 città. “Ci proponiamo di collegare il servizio di condivisione con le compagnie di trasporto pubblico, perché ormai il nuovo paradigma di mobilità focalizza l’attenzione sull’utilizzo del veicolo più che sul possesso” spiega Peter Alguren, ad di Sunfleet che nel 2016 ha registrato un fatturato di 131 milioni SEK e il cui business nel 2017 è cresciuto del 25%. La comodità dei servizi di condivisione che permettono di trovare un’auto vicino al punto in cui ci si trova, usarla anche solo per pochi minuti e poi parcheggiarla sta diventando sempre più apprezzata tra i cittadini. Anche dal punto di vista della sostenibilità l’obiettivo dell’industria della mobilità resta quello di incrementare il parco di veicoli green in circolazione per ridurre l’inquinamento e migliorare la qualità della vita. Per il momento il 72% dei veicoli messi in circolazione da Sunfleet sono ancora a diesel, ma l’obiettivo dell’azienda svedese è lo sviluppo di un sistema globale di mobilità elettrica che permetta lo sviluppo di un’infrastruttura di ricarica intelligente e di flotte di carsharing elettriche che utilizzino in modo ottimizzato la rete.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: