Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Fotovoltaico a film sottili

fotovoltaico pannelli film midsummer rassegna stampa svedese assosvezia

Grazie alla crescente consapevolezza della necessità di un significativo e costante abbattimento delle emissioni di CO2, il progresso tecnologico in ambito fotovoltaico sta facendo registrare costi di impianto sempre più bassi per favorirne la diffusione. Pensiamo, ad esempio, ai dispositivi costruiti con il CIGS dell’azienda svedese Midsummer che dal 2004 ha sviluppato celle fotovoltaiche formate da un materiale semiconduttore con un elevato potere di assorbimento della luce solare per cui è sufficiente una pellicola molto più sottile rispetto ad altri impianti altri materiali semiconduttori. “I nostri pannelli sono leggeri e flessibili e privi di cornici in alluminio o vetro, questo rende ottimale l’installazione sui tetti dei capannoni industriali e sono facilmente integrabili su ogni tipo di costruzione” spiega l’AD di Midsummer Sven Lindström. Il coefficiente di assorbimento del modello Clix by Midsummer composito a banda diretta è più alto di qualsiasi altro semiconduttore usato per le celle solari, inoltre la modularità delle staffe ne semplifica l’installazione e fa diminuire il costo della posa in opera che si aggira sulle 1.500 SEK al mq. Grazie a questa tecnologia e il forte incentivo a sviluppare e migliorare i metodi di deposizione di questi film per consentire minori costi e accresciuti rendimenti, Midsummer è cresciuta molto negli ultimi anni e con un giro d’affari di 132 milioni SEK debutterà presto in borsa.

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi: