Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Il fine giustifica i mezzi pesanti

rassegna stampa svedese assosvezia volvo trucks geely investimenti cina azionista maggioranza Mikael DambergSorpresa pochi giorni dopo Natale nel mondo dei motori all’annuncio che il gruppo cinese Geely, già proprietario di Volvo Cars, è diventato azionista di maggioranza di Volvo Trucks, la divisione mezzi pesanti della casa automobilistica svedese. “Data l’esperienza di Geely con Volvo Cars, siamo certi che i cinesi sapranno riconoscere il valore del marchio scandinavo, la sua posizione di leader di mercato, le tecnologie innovative e le capacità di tutela ambientale di AB Volvo” ha commentato Christer Gardell, partner di Cevian Capital dopo aver ceduto al gruppo cinese l’8,2% delle quote che, sommate al resto, portano il totale al 15,6% consentendo a Geely di esserne primo azionista e secondo in quantità di voto. “Sosterremo il Consiglio di Amministrazione nella gestione di AB Volvo in continuità con l’attuale strategia” ha assicurato il presidente di Geely, Li Shufu. Si tratta di un’acquisizione particolarmente significativa per il futuro del gruppo cinese Geely che intende essere protagonista nei prossimi anni nel settore dei trasporti con l’avvento di guida autonoma e dei motori elettrici. “È un affare interessante per la Svezia” ha commentato il ministro dell’Impresa e dell’Innovazione Mikael Damberg, ricordando le perplessità che aveva suscitato l’acquisizione di Volvo Cars da parte di Geely otto anni fa, i cui investimenti si sono tutto sommato dimostrati più concreti di quelli della gestione precedente da parte di Ford. “In futuro ci auguriamo una maggiore trasparenza da parte della la Cina verso il mercato europeo”.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

sponsor rassegna stampa

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: