Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Consenso affermativo

rassegna stampa svedese assosvezia consenso affermativo legge atto sessuale fatta!

Approvata a grande maggioranza dal parlamento svedese la legge che riconosce il sesso senza esplicito consenso come un reato. La legge, che entrerà in vigore dal 1° luglio, sostituisce quella precedente che individuava lo stupro come un atto associato alla violenza, alla minaccia o alla coercizione. “Con la nuova legge l’accusa dovrà presentare prove che dimostrino che l’atto sessuale non era consensuale in quanto la passività della vittima non sarà più considerata una forma di partecipazione volontaria” ha spiegato il ministro della Giustizia Morgan Johansson commentando l’introduzione di due nuove violazioni, stupro colposo e abuso sessuale negligente con pene detentive massime di quattro anni. “La mancanza di un consenso affermativo significa no, finalmente abbiamo una legislazione che lo sancisce” ha commentato Ida Östensson, portavoce della campagna di sensibilizzazione del movimento Fatta!, “Capitelo!” in svedese, che negli ultimi anni si è battuta perché ogni atto sessuale non volontario fosse giudicato come un reato.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: