Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Migliore amico dell’uomo: la voce narrante degli audiolibri fa compagnia

audiolibri compagnia voce narrante

Svelato il motivo principale del successo degli audiolibri. Da quanto emerge da un’indagine dell’Università di Management ed economia di Stoccolma in collaborazione con l’associazione delle case editrici alla base c’è la necessità di soddisfare il nostro innato bisogno di compagnia. “Altri aspetti come il fatto che l’ascolto richieda uno sforzo cognitivo inferiore rispetto alla lettura e che gli audiolibri si prestino così bene al multitasking non sono risultati altrettanto determinanti” afferma Alice O’Connell, una delle autrici del rapporto. Nel panorama dei contenuti editoriali digitali gli audiolibri rappresentano una fetta significativa del mercato e sono sempre di più gli svedesi che scelgono di avere un abbonamento mensile. “Avendo l’accesso illimitato alla libreria, se una storia non ti prende  puoi sempre interrompere l’ascolto e passare al prossimo titolo” spiega Alice O’Connor osservando un mutamento nello stile della letteratura che si legge con le orecchie. “Gli scrittori saranno persuasi ad adattare l’incipit dei loro libri per catturare da subito l’attenzione della propria audience”. Erik Wikberg, ricercatore presso l’Università di Management ed Economia, concorda ed è convinto che presto nascerà un genere letterario perfettamente in linea con le esigenze dei consumatori di audiolibri. “La poesia sarebbe un genere molto interessante da sviluppare in formato audio” conclude.

Fonte: 1

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi: