Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Belli dentro e belli fuori: il packaging sostenibile riduce l’impatto ambientale dell’intero ciclo produttivo

Packaging sostenibile per un impatto ambientale minimo

Il packaging dei prodotti alimentari condiziona in maniera crescente la scelta dei consumatori e si sta rivelando un elemento strategico che può influenzare in maniera determinante l’immagine e quindi la competitività di un’azienda. In un’economia come quella svedese, sempre più mirata alla sostenibilità e in cui la scelta di un prodotto è condizionata anche dal suo involucro e dai valori che esso trasmette, la cooperativa svedese di prodotti lattiero-caseari Arla si prepara a investire in un packaging interamente eco-sostenibile per arrivare pronti al 2030 quando tutti gli imballaggi di plastica immessi nel mercato europeo dovranno essere riciclati o riutilizzati a costi sostenibili. Da questo autunno più di un miliardo di contenitori del latte saranno sostituiti da cartoni rivestiti da una pellicola al 100% rinnovabile utilizzando un polietilene verde proveniente dalla sintesi di bioetanolo da canna da zucchero. “Contiamo di diminuire le emissioni dovute agli imballaggi del 12,6% ovvero 960 tonnellate di CO2 all’anno” spiega Torkel Bergengren, responsabile del settore packaging di Arla Foods.  Anche le componenti in alluminio dei panetti di burro saranno sostituite con della carta plastificata per ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’intero ciclo produttivo.

Fonte: 1

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi: