Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Dieta per ruminanti: le nuove scoperte culinarie nelle fibre del legno

dieta fibre alimentari dal legno alta digeribilità cellulosa

Chissà che in un futuro non molto lontano rametti di legno e le larve marine non diventino il piatto forte nei menù dei ristoranti. Un gruppo di ricercatori svedesi stanno studiando il modo di riuscire a trasformare questi scarti della natura in fibre alimentari ad alta digeribilità. Questa scoperta aprirebbe nuovi scenari culinari, permettendo teoricamente di ottenere cibo da qualsiasi pianta e soprattutto da qualsiasi parte di essa, compreso il tronco. L’elemento che ha suscitato l’interesse proprio per queste risorse naturali è la cellulosa, che trasformata in probiotici sarebbe in grado di influenzare positivamente l’ecosistema intestinale. “Queste materie prime sono in realtà gli scarti del settore industriale che intendiamo recuperare per promuovere la salute della flora batterica intestinale” spiega Ulrika Rova, professore di ingegneria chimica a capo del progetto del politecnico di Luleå. L’utilizzo di cellulosa come alimento potrebbe essere una risposta al crescente fabbisogno alimentare. Al momento i ricercatori puntano a scoprire se i probiotici siano utilizzabili anche come mangime per i pesci per diminuire la quantità di antibiotici negli allevamenti ittici, ma l’obiettivo finale resta la creazione di un probiotico naturale in compresse o come supplemento nello yogurt e negli integratori.

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi: