Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Tessuto elettrico

tessuto elettrico flessibile energia cinetica rassegna stampa svedese

Anche un tessuto può diventare fonte di energia. Lo dimostra il materiale descritto sulla rivista Flexible Electronics e ottenuto dal politecnico Chalmers di Göteborg in collaborazione con  la scuola dei tessili Textilhögskolan di Borås e l’istituto svedese di ricerca Swerea IVF. “Si tratta di un tessuto flessibile in grado di convertire l’energia cinetica prodotta dal movimento in energia elettrica attraverso un effetto piezoelettrico. La potenza che si ottiene è sufficiente ad azionare piccoli dispositivi elettronici e diventa ancora più efficiente quando il tessuto è umido” spiega Anja Lund, a capo del gruppo di ricerca che per dimostrare i risultati raggiunti utilizza un pezzo di tessuto inserito nella tracolla di una borsa. “Quando la borsa è caricata con 3 chili di libri, otteniamo una produzione continua di 4 microwatt, sufficiente per accendere un Led a intermittenza. Se realizzassimo un’intera borsa con il nostro tessuto, potremmo produrre abbastanza energia per trasmettere segnali wireless” conclude. I ricercatori ritengono che la tecnologia sia pronta per una produzione su larga scala. Ora spetta a chi sviluppa prodotti industriali capire come utilizzarla.

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: