Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Inquinamento extra-atmosferico

inquinamento extra-atmosferico rifiuti saab rassegna stampa svedese

Quando si pensa al problema dei rifiuti che stanno inesorabilmente inquinando tutto il Pianeta dovremmo ricordarci di includere anche quelli nello spazio extra-atmosferico. Sono già diversi anni che la comunità scientifica propone metodi di pulizia dello spazio circostante la Terra incentivando gli investimenti rivolti al monitoraggio dei detriti rimasti in orbita. A voler offrire la propria competenza in questo ambito si fa avanti anche il gruppo svedese dell’aeronautica militare Saab. “Ci stiamo proponendo di modificare l’identità Saab finora così legata ai velivoli militari riposizionandoci sul mercato per l’efficienza tecnologica dei nostri sensori e radar  di ultima generazione da adoperare in ambito aerospaziale” spiega Anders Carp, Senior Vice President di Saab. Promotore in prima linea della qualità delle soluzioni a cui Saab sta lavorando è l’astronauta svedese Christer Fuglesang che pur non occupandosi direttamente degli aspetti tecnici comprende meglio di chiunque altro l’urgenza di trovare accordi di tutela a livello internazionale, in modo che i satelliti spenti escano dall’orbita riducendo il rischio di collisioni.

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Condividi:

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: