Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Manovra espansiva

rassegna stampa svedese assosvezia manovra espansiva governo stanziamenti opposizione critica

A un anno dalle elezioni, il governo svedese scommette tutto su una politica fiscale generosa che da questo autunno prevede lo stanziamento di più di 40 miliardi SEK. Gran parte dei finanziamenti saranno destinati alla difesa militare e alle forze dell’ordine del corpo di Polizia allo scopo di migliorare le condizioni lavorative di un settore sempre più esposto a rischi di aggressione e di sicurezza sul lavoro. Verrà inoltre allentata la pressione fiscale sui pensionati, aumentate le sovvenzioni di sostegno agli studi e le agevolazioni per genitori single. Miglioramenti previsti anche nella sanità sia di tipo preventivo, attraverso nuovi programmi di odontoiatria sociale, sia gestionali destinati al settore materno-infantile con nuovi fondi che permetteranno di rispondere alle esigenze delle famiglie e alle necessità degli operatori dei reparti di neonatologia in un Paese in continua crescita demografica. Somme importanti sono state stanziate anche per incentivare l’affermarsi della mobilità a zero emissioni e della produzione di energia fotovoltaica in previsione di una drastica riduzione di fonti fossili nei prossimi anni. L’opposizione, però, ha espresso delle critiche nei confronti degli stanziamenti: “Cercare di accontentare tutti distribuendo le risorse un po’ qua e un po’ là, ma senza un preciso progetto non è una mossa lungimirante” ha commentato Jakob Forssmed, portavoce di uno del partito dei cristiano-democratici Kristdemokraterna.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: