Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Assemblea Generale Assosvezia; intervento di Marina Salamon e le previsioni economiche per il 2014 di Deutsche Bank

Si è svolta giovedì 29 gennaio l’Assemblea Generale dei soci della CCIS Assosvezia, ospitata nella sede della multinazionale svedese Sandvik a Milano. Insieme ai 50 soci presenti, abbiamo avuto il grande piacere di avere con noi l’imprenditrice Marina Salamon, seguita dall’analisi dell’economic outlook dell’Italia presentata da Deutsche Bank.

A darci il benvenuto sono stati Fabrizio Resmini, Country Manager e Amministratore Delegato di Sandvik Italia SpA e il Presidente della CCIS Assosvezia Elena Alemanno. Il Presidente ha avuto il piacere di introdurre e intervistare l’ospite Marina Salamon, che ha raccontato da un punto di vista personale le proprie esperienze imprenditoriali, e di come abbia creato la sua prima azienda a 23 anni. Prendendo spunto dal titolo del suo libro “Dai vita ai tuoi sogni” la discussione si è evoluta parlando di futuro, speranza, equilibrio tra vita privata e lavorativa e della possibilità di costruire progetti di lavoro concreti. Marina ha elogiato la Svezia come nazione esempio per l’etica ed è passata a trattare il tema della crisi economica, precisando che questa è risolvibile se si hanno a disposizione gli strumenti giusti, ma sicuramente è necessario farsi sentire e guidare il cambiamento. Ha poi utilizzato la metafora del tasso di divorzi, che in Italia è più basso rispetto ad altri paesi europei, come piccolo segnale che mostra la grande capacità del paese di resistere anche in tempi di difficoltà.

Dopo l’intervento di Marina Salamon la parola è passata a Luigi Sottile, head DPM Italy Team, e a Michele Bovenzi, Discretionary Portfolio Manager di Deutsche Bank SpA, che in seguito all’interessante analisi data lo scorso settembre all’evento “What’s next Italia” ci hanno dato un aggiornamento sull’economic outlook dell’Italia. Nel suo intervento, Luigi Sottile ha fatto notare che, nonostante questa sia la peggior recessione economica degli ultimi 7 cicli economici, e la situazione politica sia incerta, l’Italia ha i numeri giusti per uscire dalla crisi, e i problemi che sta affrontando non sono insormontabili. Analizzando l’eurozona, ha osservato che si continuano a vedere segni della ripresa economica iniziata nel 2013, e che nel corso del 2015 l’economia dovrebbe rafforzarsi ancor di più, anche grazie alle banche che sono tornate a concedere prestiti. Il messaggio che viene lanciato è comunque ottimista: nonostante l’Italia abbia vissuto una crisi terribile, e la competitività ne abbia risentito, dall’analisi sullo spread si evince che Italia e Germania sono tornate a raggiungere tassi di interesse simili.

Due interventi molto interessanti e importanti, che hanno permesso ai soci di avere un quadro della situazione economica italiana sia dal punto di vista imprenditoriale sia dal punto di vista bancario.

Assosvezia desidera ringraziare Sandvik per l’ospitalità, i relatori che sono intervenuti e tutti i partecipanti.

Auguriamo a tutti un anno di intensa e proficua collaborazione Italo-Svedese.

Condividi: